Grazie alla visita angiologica puoi conoscere lo stato di salute dei tuoi vasi sanguigni. L’angiologo, infatti, è il medico specialista della circolazione, sia arteriosa che venosa. Il suo compito è individuare e curare eventuali patologie cardiovascolari, prevenendo così gravi complicazioni, talvolta fatali, dovuti a una malattia non ancora evidente. Considerata la pericolosità di tali patologie, che spesso restano latenti per anni, ti consigliamo una visita angiologica per escludere inutili rischi e dannose complicazioni, anche se apparentemente non presenti sintomi conclamati.

Contattaci senza impegno per informazioni, costi e prenotazioni: CLICCA QUI (link a CONTATTI)

 

Visita angiologica: in cosa consiste

La visita angiologica inizia con l’anamnesi: l’angiologo pone al paziente domande specifiche per ricostruire la sua storia clinica e valutare così la presenza di fattori di rischio e di sintomi tipici di una patologia vascolare.

I fattori di rischio sono numerosi e variano a seconda della sintomatologia lamentata dal paziente: per il circolo arterioso, vanno considerati ipertensione, colesterolo, fumo, familiarità, diabete, cardiopatie, ecc. Per il circolo venoso, invece, i fattori di rischio principali sono obesità, familiarità, gravidanze, lavoro in ambiente disagiato, ridotta mobilità, pregresse trombosi, insufficienza renale o cardiaca, ecc.

I sintomi di una malattia vascolare, invece, spesso non sono evidenti per il paziente: le domande poste dall’angiologo in fase di anamnesi le faranno emergere.

Dopo l’anamnesi, la visita angiologica prosegue con l’esame delle sedi arteriose più superficiali tramite:

  • osservazione (anomale zone di arrossamento/edema cutaneo possono indicare una flebite);
  • palpazione (il decorso dell’aorta addominale, per esempio, si apprezza al meglio con la palpazione);
  • auscultazione (indispensabile per rilevare rumori anomali, i cosiddetti “soffi vascolari”, che indicano un restringimento del vaso o un suo decorso anomalo.

Dopo la visita angiologica, specie se è la prima, il medico angiologo pone al paziente l’indicazione per un esame diagnostico di primo livello, che analizzi nel dettaglio il funzionamento di vene e arterie: l’ecodoppler e/o l’ecocolordoppler.

 

Prestazioni angiologiche

Nel nostro centro puoi effettuare le seguenti prestazioni angiologiche:

  • Visita angiologica specialistica
  • Ecodoppler

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment