PROAGING

Recenti studi scientifici affermano che il modo in cui si percepisce l’invecchiamento influenza sensibilmente l’avanzamento dell’età.

Un approccio non ostile all’invecchiamento permette di guadagnare con il minimo sforzo, uno stile di vita più sano, un maggiore benessere, una bellezza più naturale, un sistema immunitario più sviluppato ed un maggiore controllo del proprio corpo.

Per anni, l’immaginario collettivo ha visto nell’antiaging l’unica soluzione all’invecchiamento, generando un’atteggiamento mentale antagonista rispetto all’avanzamento dell’età.

Il concetto Proaging, sposa in pieno invece l’accettazione dell’età ma in maniera del tutto attiva: un invecchiamento sano, in benessere e in bellezza. Questo non vuol dire che la logica Proaging non approvi cure mediche, la medicina estetica o la chirurgia, ma prende le distanze da tutto ciò che danneggia il corpo umano.

Tila Institute ha, quindi, scelto di percorrere questa strada attraverso la “medicina funzionale” partendo dal singolo individuo e dalla sua conformazione genetica. Tila Institute propone un primo test genetico per mezzo del quale è possibile ottenere un quadro generale delle predisposizioni alle malattie ma anche l’individuazione dei punti di forza del singolo corpo umano.

Perché “medicina funzionale” in un contesto “proaging”?

Il corpo umano è una macchina perfetta in grado di curarsi e in grado di raggiungere la longevità. L’invecchiamento è una conseguenza di processi degenerativi causati da un cattivo stile di vita, da un eccessivo stress e da alcune caratteristiche genetiche che vengono trasmesse di padre in figlio.

Stimolare, curare ed eliminare le carenze del singolo corpo umano equivale a riequilibrare un quadro generale che permette di rallentare sensibilmente tutti i processi d’invecchiamento sia organico che estetico.